CIAO! COSA CERCHI IN VALTELLINA?

06/02/2023

S. paolo Miki

ACCESSO

Password Dimenticata?

Aprono gli impianti di Aprica

FOTO PREVISDOMINI ©

CONDIVIDI

28/11/22

Aprica vara una stagione invernale con mille incognite relative soprattutto ai costi per gli impiantisti che però non si fermano di fronte alle difficoltà e vanno avanti con una neonata società unica, la Sita, che sembra molto compatta e decisa.

Per sabato 3 dicembre, è prevista una prima apertura degli impianti di risalita. Nel frattempo la nuovissima seggiovia quadriposto della Magnolta è stata montata e i lavori sono ormai ultimati, i cannoni da neve stanno sparando incessantemente, favoriti anche dalle basse temperature.

Ricordiamo che la vecchia seggiovia della Magnolta era lunga 1 chilometro, questa arriva a 1,2 chilometri con un prolungamento in direzione del sentiero del Tumel fino alla confluenza della vecchia strada. In quest’area è collocata la partenza della seggiovia alla confluenza di due piste, la Roccolo e la rinnovata pista della Piana dei Galli.

La seggiovia biposto girava a 2,30 metri e portava circa 1.200 persone all’ora; la quadriposto potrà arrivare a duemila persone all’ora dunque raddoppiando la portata.

“L’apertura ufficiale - dice il presidente Sita Domenico Cioccarelli - è prevista il 3 dicembre con la parte alta del Baradello e la parte alta del Palabione. Se tutto andrà bene con il collaudo apriremo la seggiovia della Magnolta per l’Immacolata.

Per quei giorni apriremo più impianti possibile ma tutto questo ovviamente compatibilmente con il discorso neve ed il discorso tempo”.                                                                                                                                                                                                        

Ufficio stampa Consorzio Turistico Media Valtellina

Qui il calendario completo degli eventi in Valtellina e Valchiavenna --->  http://bit.ly/2TZskCR

Le immagini utilizzate in questo articolo ci sono state fornite da Ufficio stampa Consorzio Turistico Media Valtellina per la condivisione. Calendario Valtellinese non si assume nessuna responsabilità per eventuali violazioni di copyright