CIAO! COSA CERCHI IN VALTELLINA?

11/08/2022

S. Chiara

ACCESSO

Password Dimenticata?

Liquore di erba iva

CONDIVIDI

09/11/17

Liquore digestivo di origine valtellinese, Liquore di erba iva o taneda si prepara facilmente in casa.

Si beve volentieri dopo pasti piuttosto pesanti da digerire, magari dopo un piatto di polenta taragna o di pizzoccheri

Ricca di olio essenziale, di eucalipto e di achillea, con proprietà antinfiammatorie e sedative, l’”Achillea moscata” o “Herba-rota” cresce nelle zone alpine e vanta un aroma ben adatto all’impiego e alla preparazione di liquori.

Dalle piccole dimensioni, ma che sanno sprigionare un carattere dal sapore intenso, questi minuscoli fiorellino sono raccolti e messi ad essiccare per poi essere utilizzati nella preparazione di tisane.

Ottimo preparato digestivo, è tra i più conosciuti amari più conosciuti.

Ingredienti:

1/2 lt alcool puro,

25g erba iva o taneda fresca (achillea moscata)

250g d'acqua,

150g di zucchero

Come si prepara:

mettiamo in infusione nell'alcool, in una bottiglia di vetro, possibilmente al sole, l'erba iva per 15/20 giorni, agitando la bottiglia ogni tanto.

Prepariamo poi lo sciroppo con l'acqua e lo zucchero facendoli bollire in un pentolino per 15 minuti mescolando di tanto in tanto.

Eventualmente variare ed aumentare la quantità di zucchero, se si predilige un liquore denso e sciropposo piuttosto che leggermente più diluito.


Quando lo sciroppo sarà freddo lo aggiungiamo all'alcool che nel frattempo abbiamo filtrato.

Continuiamo a filtrare a più riprese finché il liquore risulterà bello limpido.

A questo punto il nostro liquore all'erba iva e' pronto e lo conserveremo al fresco.

Trascorsi almeno 2 mesi possiamo berlo e gustarlo in tutto il suo aroma di erbe.

 

L'immagine dei piatti è puramente indicativa e non necessariamente corrisponde per l'esattezza alla ricetta