CIAO! COSA CERCHI IN VALTELLINA?

16/12/2018

S. Albina

ACCESSO

Password Dimenticata?

Malfatti alle ortiche

CONDIVIDI

09/11/16

Infestante e talvolta antipatica per gli incauti che la toccano, l’ “urtica dioica” è un’erba spontanea, ovunque diffusa e molto nota alla gastronomia popolare. Se ne usavano soprattutto i piccoli e teneri germogli che all’inizio della primavera offrivano ampio spunto per originali e gustosi piatti.

Ingredienti per 4 persone

100g di farina

100g di pane grattugiato

500g di ortiche

100g di Bitto stagionato e grattugiato

3 uova

sale pepe e burro

Pulire le ortiche con i dovuti accorgimenti (una volta cotte non “pizzicheranno” più!) e lessarle in acqua bollente salata. Scolare conservando l’acqua di cottura. Tritarle e aggiungerle ben strizzate nella farina a fontana. Aggiungere le uova, il pane grattato, regolare di sale e pepe. Comporre in modo irregolare dei “serpentini” (i malfatti, appunto) e gettarli nell’acqua bollente dove erano precedentemente state cotte le ortiche. Scolare i malfatti non appena raggiungono la superficie e condire con abbondante Bitto grattugiato e burro fuso.