CIAO! COSA CERCHI IN VALTELLINA?

20/01/2021

S. Sebastiano

ACCESSO

Password Dimenticata?

Presentazione docufilm Va' sentiero

CONDIVIDI

24/11/20 - Sondrio

Va, pensiero, sull'ali dorate….

E’ il famoso coro tratto dall’opera Nabucco di Giuseppe Verdi.

Tutti l’hanno intonata almeno una volta nella vita.

E poi c’è Va Sentiero che è qualcosa di totalmente diverso ma altrettanto emozionante, non tanto da ascoltare ma quanto da vivere e percorrere e guardare...

Va’ Sentiero - Alla scoperta del Sentiero Italia: 3548 km di spedizione alla scoperta del trekking più lungo al mondo. 50 minuti di diretta esclusiva per seguire l’evento.

Appuntamento mercoledì 25 novembre  in diretta alle 21.00 sul canale YouTube di Va’ Sentiero per la proiezione;

alle 21.55 ci si sposta su Facebook per il Question Time aperto alle curiosità di tutti gli spettatori.

Modera Frank Lotta, speaker di punta di Radio Deejay e conduttore del programma Deejay On the Road.

Un giovane Team composto da 6 camminatori, durante i primi 7 mesi del percorso ha attraversato Friuli-Venezia Giulia, Veneto, Trentino-Alto Adige, Lombardia, Piemonte, Valle d’Aosta, Liguria, Toscana, Emilia- Romagna, Umbria e Marche. 

E ovviamente sono passati anche dalla Valtellina, scopriamo dove!

Un cammino, senza precedenti, iniziato lo scorso anno con un duplice obiettivo: da una parte promuovere il Sentiero Italia - il trekking più lungo al mondo - all'insegna della consapevolezza ambientale e del turismo lento; dall'altra, valorizzare le Terre Alte rispettandone le peculiarità locali e ambientali e contribuendo a sostenere il tessuto socio-economico delle aree interne, troppo spesso in via di spopolamento. 

Il docufilm Va’ Sentiero è Autoprodotto da Va’ Sentiero con video e montaggio di Andrea Buonopane.

«Questo docufilm è il frutto della nostra esperienza, unica e autentica, lungo il Sentiero Italia. Racconta di una natura magica e commovente, ma anche di comunità, tra abbandoni e ritorni. Ampio spazio, infatti, è lasciato alle voci delle persone incontrate: quelle che resistono in silenzio e che ci hanno insegnato molto sulle potenzialità e le fragilità delle Terre Alte. Devo quindi ringraziare chi, ogni giorno, ci ha scaldato con la sua accoglienza, chi ha creduto in Va' Sentiero, passo dopo passo». Andrea Buonopane, videomaker di Va’ Sentiero e autore del docufilm.

 

«Viviamo questo evento come un'opportunità per restituire alla comunità l'unicità dell'esperienza vissuta, la forza degli incontri fatti durante il cammino e la meraviglia dei paesaggi scoperti valle dopo valle. Vogliamo unire tutto lo Stivale, proprio come il Sentiero Italia, in un grande cineforum virtuale». Yuri Basilicò, Sara Furlanetto e Giacomo Riccobono, co-founders di Va’ Sentiero.

La mission

Lo scopo del viaggio è duplice: da una parte, promuovere il Sentiero Italia, favorendo la consapevolezza ambientale e il turismo lento, responsabile e sostenibile; dall'altra, valorizzare le Terre Alte attraversate, rispettando le peculiarità locali ed ambientali, contribuendo a sostenere il tessuto socio-economico di aree interne in via di spopolamento.

Per questo il progetto è basato sull’idea di condivisione: una condivisione digitale attraverso il racconto in tempo reale dei social (Facebook e Instagram) e le media partnership d’eccezione (Touring Club Italiano, Radio Francigena, Gazzetta dello Sport), ma anche una condivisione fisica, grazie al format partecipativo della spedizione, alla quale chiunque può aggregarsi per una o più tappe creando una carovana in divenire, in stile Forrest Gump.

Il progetto ha riscontrato sin dal principio un significativo successo di pubblico, sia sul fronte digitale che su quello fisico: a 9 mesi dal lancio dalla presentazione del progetto la community conta oltre 40k followers ed è significativa anche la continua affluenza di camminatori: oltre 1.500 in questi primi 7 mesi (in media, più di 7 compagni di viaggio al giorno!).

Le sfide

Lungo il percorso non mancano le difficoltà che il gruppo si trova ad affrontare, specie nei primi mesi: dalle forti nevicate a bassa quota di maggio, alle devastazioni provocate dall'uragano Vaia nell'ottobre 2018, dalle tantissime zecche tra il Friuli-Venezia Giulia e il Trentino-Alto Adige, agli inevitabili acciacchi fisici (tendiniti, infiammazioni, vesciche) di assestamento.

Insomma, un cammino di alti e bassi, metaforicamente e non, ma nulla che la forza del team non possa superare.

Di grande aiuto, anche l’ottima accoglienza finora ricevuta dalle comunità locali.

Le persone incontrate hanno sempre manifestato apprezzamento e disponibilità a supportare concretamente il progetto: il team della spedizione è spesso ospitato da strutture che spaziano tra rifugi, bivacchi, ostelli, parrocchie e oratori, stazioni dei Vigili del Fuoco, sedi delle sezioni CAI e anche abitazioni private.

Il team sul Sentiero

  • il fondatore Yuri Basilico, 33enne specializzato in Relazioni internazionali, guida del team sul sentiero e coordinatore del progetto; 

  • la cofondatrice Sara Furlanetto, 26 anni, specializzata in Fotogiornalismo e Documentaristica, fotografa e responsabile della comunicazione;

  • il cofondatore Giacomo Riccobono, 28 anni, specializzato in Marketing, ufficiale logistico; 

  • Andrea Buonpane, 30 anni, videomaker; 

  • Francesco Sabatini, 30 anni, filosofo, cambusiere e responsabile della ricerca culturale;

  • Martina Stanga, 25 anni, specializzata in Economia e social media manager. 

  • Giovanni Tieppo, ex camionista in pensione e driver del furgone, impegnato a seguire la spedizione come supporto logistico. 

 L’ingresso alla première virtuale è gratuito; per chi lo desiderasse, è possibile contribuire alla causa di Va’ Sentiero con una donazione al progetto: vai alla campagna di crowdfunding e scopri i premi personalizzati!

La spedizione Va' Sentiero e la realizzazione del docufilm sono state rese possibili anche grazie agli sponsor che hanno creduto nel progetto: Montura (capi d'abbigliamento tecnici), Ferrino (zaini, tende e sacchi a pelo), Vibram (suole ad alta aderenza per l’escursionismo), Oxeego (calze e intimo tecnico), Fitline (integratori naturali) e FC Webstore (attrezzatura video-fotografica).

Le risorse economiche sono state trovate attraverso due campagne di crowdfunding di successo (di cui l’ultima ancora attiva) e al decisivo contributo di Fondazione Cariplo, F. Carispezia, Wonderful Outdoor Week F. di Venezia, F. Agostino De Mari, F. CariLucca, F. dei Monti Uniti di Foggia.

 Il sito-guida è stato realizzato gratuitamente dai ragazzi della web agency milanese 150up.

Appuntamento mercoledì 25 novembre  in diretta alle 21.00 sul canale YouTube di Va’ Sentiero per la proiezione;