CIAO! COSA CERCHI IN VALTELLINA?

07/12/2022

S. Ambrogio vescovo

ACCESSO

Password Dimenticata?

Riparte l'iniziativa centrali aperte

CONDIVIDI

02/11/22

Dopo uno stop dovuto alla Pandemia, riparte quest’anno l’iniziativa Centrali Aperte, dedicata a tutte le classi quarte e quinte delle Scuole Primarie e alle tre classi delle scuole Secondarie di Primo Grado.

“Abbiamo deciso di riproporla per continuare a dare l’opportunità ai bambini del territorio di vedere con i propri occhi quello che studiano nella teoria.

L’esperienza pratica, la spiegazione passo per passo dei nostri tecnici di come funziona una centrale idroelettrica e l’osservare come una risorsa naturale, qual è l’acqua, si trasforma nell’energia che tutti i giorni utilizziamo per accendere la televisione, il computer, le luci di casa e gli elettrodomestici, sono tutti elementi che completano lo studio teorico e permettono alle scuole del territorio di avvicinarsi a delle realtà locali” spiega Marco Bissi, presidente Bissi Holding S.p.A..

Alla prima visita avvenuta alla Centrale Bocco di Castione Andevenno erano presenti 27 alunni che frequentano le due quinte (A e B) della Scuola Primaria di Chiuro dell'Istituto Comprensivo di Ponte in Valtellina; gli alunni erano accompagnati da tre docenti, l'insegnante di matematica e scienze e due insegnanti di sostegno.

“Nel programma annuale della classe quinta è previsto l'argomento Energia e nello specifico, con le colleghe delle classi, è stato definito il progetto ‘Le centrali idroelettriche’ che comprende visite e didattica.

Durante la visita guidata alla Centrale Bocco i ragazzi si sono mostrati interessati e curiosi, hanno ascoltato con attenzione la spiegazione e hanno fatto molte domande per approfondire le loro conoscenze - racconta l’insegnante referente del progetto -.

Osservare da vicino le grandi macchine e le immagini della webcam posizionata sulla presa di derivazione è stato molto importante per tutti i partecipanti: ciò ha consentito di unire formazione teorica a esperienza pratica e di completare questo progetto con la realizzazione di un elaborato interdisciplinare riassuntivo a classi aperte” conclude.

Sempre quest’anno parte la seconda edizione del premio di laurea Bissi Holding, istituito in collaborazione con il Politecnico di Milano: “La collaborazione con le scuole o, come nel caso del premio, con un Istituto Universitario così importante, nasce dalla volontà di sostenere la formazione e l’innovazione quali elementi fondamentali per il futuro, un tema per noi davvero molto importante” conclude Marco Bissi.

Qui il calendario completo degli eventi in Valtellina e Valchiavenna --->  http://bit.ly/2TZskCR