CIAO! COSA CERCHI IN VALTELLINA?

12/12/2018

S. Giovanna F.

ACCESSO

Password Dimenticata?

Alfredo Corti. Dall'alpinismo alla lotta partigiana

22/11/18

CONDIVIDI

EVENTI IN Sondrio

Nell’ambito di Sondrio Festival, giovedì 22 novembre alle 18.15 presso il Teatro Sociale di Sondrio sarà presentato al pubblico il libro di Raffaele Occhi: “Alfredo Corti. Dall’alpinismo alla lotta partigiana” edito da Beno con il supporto di: CREVAL, BIM, Comune di Tresivio, CAI Sez. Valtellinese di Sondrio e Fondazione Bombardieri.

Si tratta della prima biografia completa di colui che Massimo Mila definì “il Nestore dell’alpinismo italiano”, autore delle guide dei Monti d’Italia CAI-TCI dedicate alle Alpi Retiche Occidentali e alle Orobie. Valtellinese d’origine, scienziato e professore all’Università di Torino, Alfredo Corti (Tresivio 1880 - Roma 1973) prese parte alla lotta partigiana in Valle d’Aosta a fianco di coloro che fecero risorgere l’Italia dalle ceneri del Ventennio fascista e della Seconda Guerra Mondiale.

Il volume è corredato dalle immagini - in parte inedite - del suo prezioso archivio fotografico, donato dai figli al CAI Sez. Valtellinese di Sondrio.

Alfredo Corti, grande alpinista e scienziato nato a Tresivio nel 1880, scalò per oltre 60 anni le vette della provincia di Sondrio, aprendo numerose vie sulle Alpi Orobie e nel gruppo del Bernina, di cui fu definito ”imperatore”. Professore universitario prima a Bologna, poi a Torino, combattè entrambe le guerre mondiali e partecipò alla lotta partigiana spalla a spalla con personaggi del calibro di Pertini e Einaudi. Tanta fu la sua fama che, ancora in vita, gli vennero dedicati una cima (punta Corti in val Fontana), un rifugio (bivacco Corti nel gruppo del Coca), una cresta (Cresta Corti alla punta di Scais) e addirittura un insetto (Alfredia acrobata). Ma non solo: Alfredo Corti è stato anche fotografo. I suoi scatti, donati dai familiari al CAI sez. Valtellinese di Sondrio, documentano oltre mezzo secolo di alpinismo e di vita, testimoniando cambiamenti climatici, paesaggistici e sociali.

Introducono

Beno - editore

Paolo Camanni - presidente CAI sez. Valtellinese di Sondrio

Presenta

Raffaele Occhi - autore

Intervengono

Valeria Duico - direttore Fondazione Gruppo Credito Valtellinese

Fernando Baruffi - sindaco di Tresivio e vicepresidente BIM Adda

Angelo Schena - presidente Fondazione Bombardieri

Francesco Ajmone Marsan - nipote di Alfredo Corti

Per maggiori informazioni clicca qui

In allegato locandina

Piazza Garibaldi Giuseppe, 26, 23100 Sondrio SO