CIAO! COSA CERCHI IN VALTELLINA?

29/11/2020

S. Andrea ap., S. Duccio

ACCESSO

Password Dimenticata?

Weekend alla scoperta di Sondrio

31/10/20

CONDIVIDI

EVENTI IN Sondrio

Sondrio è una piccola città che percorri a piedi, piacevole da visitare, con tanti scorci e angoli caratteristici da scoprire.

Se hai voglia di farci un giro senza rinunciare al trekking, il weekend del 31 ottobre, 1 novembre fa la caso tuo.

Leggi gli itinerari proposti per le interessanti iniziative:

La città partecipa, per la prima volta in provincia, alla Giornata Nazionale del Trekking Urbano con due itinerari all’insegna del turismo green.

Due percorsi alla scoperta della città e dei suoi dintorni da effettuare individualmente con guida cartacea gratuita, disponibile in Infopoint a partire da venerdì 30 ottobre a Sondrio in Piazza Campello tel. 0342 526299 turismo@comune.sondrio.it

La partecipazione alle escursioni è gratuita.

XVII Giornata Nazionale del Trekking Urbano

PERCORSO 1 

IL CUORE GREEN DI SONDRIO L’itinerario proposto, ricco di inaspettate bellezze, parte da Piazza Garibaldi, il salotto buono della città, per proseguire nel centro storico, che saprà stupire con i suoi scorci inattesi, i palazzi signorili e le case rurali.

Passeggiando si incontrano due musei, il prezioso MVSA e il nuovissimo CAST, che sveleranno, con linguaggi diversi, la città, il territorio e la sua storia millenaria.

Verrà attraversato il caratteristico quartiere contadino di Scarpatetti fino a Castello Masegra, antica fortezza della città di Sondrio, per poi addentrarsi nei piccoli e caratteristici centri abitati delle frazioni, dove si respira un’atmosfera suggestiva che ci riporta indietro nel tempo.

Tra mulattiere circondate da vigneti, frutteti e orti si incontreranno la quattrocentesca chiesa di San Bartolomeo, una marmitta dei giganti, un masso coppellato e altre sorprese.

INFO PERCORSO Tempo di percorrenza: 4 h e 30’ circa Lunghezza: 13,5 km Difficoltà: Media (con tratti di salita e discesa mediamente impegnativi. Dislivello di circa 600 metri)

PER INFORMAZIONI Infopoint del Comune di Sondrio tel. 0342 526299 turismo@comune.sondrio.it

Punto di partenza: Piazza Giuseppe Garibaldi Orario di partenza: ore 10

PERCORSO 2 

IL CUORE GREEN DI SONDRIO L’itinerario proposto è un perfetto connubio tra natura, storie e arte.

Il percorso parte dal Santuario di Santa Maria della Sassella, edificio risalente al XV secolo.

Percorrendo il sentiero tra i vigneti e le vie alle porte di Sondrio si giunge alla pista ciclopedonale che conduce al parco Bartesaghi, un’area green di circa 20 ettari dotata di vari percorsi di interesse naturalistico.

Seguendo il torrente Mallero si raggiunge il centro città, dove si possono ammirare la Collegiata dei Santi Gervasio e Protasio, la stüa Rigamonti di Palazzo Pretorio e il MVSA, Museo Valtellinese di Storia ed Arte.

Infine, dopo la salita nel quartiere contadino di Scarpatetti, angolo della città dove il tempo sembra si sia fermato, si giunge a Castello Masegra, antica fortezza medioevale che domina Sondrio e sede del CAST – il CAstello delle STorie di montagna, un museo di narrazione dove scoprire cultura alpina, tecnologia e 25 secoli di storie.

INFO PERCORSO
Tempo di percorrenza: 2 h Lunghezza: 7,5 km Difficoltà: Bassa (percorso adatto alle famiglie)

Punto di partenza: Santuario della Madonna della Sassella Orario di partenza: ore 10

PER INFORMAZIONI Infopoint del Comune di Sondrio tel. 0342 526299 turismo@comune.sondrio.it

www.trekkingurbano.info

Giornata Mondiale dell'Enoturismo

In occasione della Giornata Mondiale dell’Enoturismo 2020 promossa da RECEVIN e dall’ Associazione Nazionale Città del Vino la città di Sondrio propone i nuovissimi Wine Bike Tours : sei itinerari ad anello immersi tra vigneti, siti culturali e splendidi paesaggi.
L' autunno, stagione della vendemmia, è senz'altro il miglior periodo dell’anno per ammirare il foliage , godere delle temperature miti e fare una sosta in cantina per scoprire i nostri eccellenti vini rossi .

La guida cartacea gratuita con gli itinerari dei Wine Bike Tours è  disponibile presso l'InfoPoint del  Comune a Sondrio in Piazza Campello tel. 0342 526299 turismo@comune.sondrio.it

Gli itinerari proposti sono pensati per soddisfare le esigenze di tutti:

Wine Bike Tour 1 - Famiglia - L'itinerario green con tappa al Parco Bartesaghi 

Percorso

  • Lunghezza: 11 km 
  • Tempo: 1½ - 2 ore

Caratteristiche: 

  • Terreno asfalto
  • Completamente pianeggiante
  • Prevalentemente su ciclabile vietata alle auto
  • Adatto a famiglie con bambini
  • Numerose aree di sosta

Il bike tour proposto è perfetto per trascorrere una piacevole giornata in famiglia immersi nel verde e visitare il centro storico della città. La maggior parte dell’itinerario si snoda su pista ciclabile completamente asfaltata e pianeggiante che conduce al Parco Adda Mallero intitolato a Renato Bartesaghi, un’area verde di circa 20 ettari attrezzata con punto di ristoro-bar al centro, aree di sosta e gioco per i bambini.

Lungo il percorso sono presenti altre aree di sosta e agriturismi dove è possibile gustare i piatti tipici valtellinesi e una Cooperativa locale in cui è possibile acquistare i prodotti del territorio.

Il circuito ad anello prevede partenza e arrivo nella centralissima piazza Garibaldi: è d’obbligo mettere in programma una visita al centro storico di Sondrio che stupisce con i suoi scorci inattesi, i palazzi signorili, le case rurali e il caratteristico quartiere contadino di Scarpatetti.
Nelle immediate vicinanze del centro si trova il MVSA – Museo Valtellinese di Storia e Arte che svela, con linguaggi diversi, la città, il territorio, la cultura e le tradizioni.

Wine Bike Tour 2 - Adrenalina - Non solo bike: climbing, rafting, canoa e hydrospeed

Percorso:

  • Lunghezza: 16.5 km
  • Tempo: 2-3 ore senza soste

Caratteristiche: 

  • Terreno asfalto eccetto 1.7 km di sterrato percorribile con un comune rampichino
  • Dislivello 250 metri
  • Prevalentemente su strade comunali poco trafficate e pista ciclabile
  • Adatto a persone mediamente allenate

Il bike tour proposto è un perfetto connubio tra natura, arte e sport.

L’itinerario panoramico che parte da piazza Garibaldi si snoda poi lungo i caratteristici terrazzamenti del versante retico della Valtellina, con suggestivi scorci panoramici sul fiume Adda e sulla valle.

Effettuando una deviazione lungo la salita che da Sondrio porta a Triasso è facilmente raggiungibile un santuario risalente al XV secolo che gode di una vista mozzafiato sulla città.

Lungo il percorso sono presenti agriturismi e cantine in cui è possibile gustare i piatti e i vini tipici della Valtellina.

Per gli amanti degli sport di montagna il divertimento è assicurato: in località Sassella si trova una falesia di roccia attrezzata con numerosi percorsi dedicati sia ai principianti che ai climber più esperti, un ponte tibetano lungo 15 metri e una “palestra tirolese”.

Ai piedi della parete si trova un’area didattica pensata per i principianti dove è possibile sperimentare la pratica del climbing imparando a utilizzare le attrezzature in sicurezza.

L’accesso alla palestra, gestita dal CAI sezione di Sondrio, è aperto a tutti.

A chi invece preferisce gli sport acquatici è consigliato programmare una sosta nella zona che va da Stazzona a Castione Andevenno: lungo il corso del fiume Adda è possibile praticare rafting, canoa e hydrospeed.

Navigando le rapide del fiume circondati da vigneti, castelli, fitti boschi e antichi villaggi rurali si può vivere la natura della Valtellina da un punto di vista completamente diverso, emozionante e suggestivo.

Il tratto conclusivo del percorso che conduce nuovamente al centro città è quasi completamente pianeggiante e attraversa il Parco Bartesaghi, un’area verde di circa 20 ettari attrezzata con punto di ristoro-bar al centro.

Wine Bike Tour 3 - Natura - Visita alla riserva del Bosco dei Bordighi

Percorso:

  • Lunghezza: 13 km
  • Tempo: 2-2 ½ ore senza soste

Caratteristiche: 

  • Terreno asfalto eccetto 500 mt di sterrato percorribile con un comune rampichino
  • Dislivello: 200 metri,  pendenza regolare 6%
  • Prevalentemente su strade comunali poco trafficate e pista ciclabile

Il bike tour proposto è l’unico che si snoda esclusivamente sul versante orobico della Valtellina, meno solivo ma ricco di scorci panoramici e inaspettate bellezze.
Nelle immediate vicinanze del percorso si trovano agriturismi, ristoranti tipici valtellinesi e cantine in cui una sosta è d’obbligo.

Pensato per gli amanti della natura incontaminata, l’itinerario attraversa il Bosco dei Bordighi, una delle sette riserve naturali presenti in provincia di Sondrio.  

Istituita nel 1994 e con un'estensione di circa 50 ettari, la riserva si sviluppa lungo il fondovalle del fiume Adda, nei pressi di Sondrio. In quest'area crescono e sono osservabili specie vegetali molto antiche e rare che si differenziano a seconda della vicinanza dalla riva e quindi dell'acqua disponibile. 

I percorsi tracciati all’interno del bosco si svolgono per lo più su sentieri pianeggianti attrezzati e guidati che vi permetteranno di visitare uno dei pochissimi lembi di boschi ripariali rimasti sulla piana alluvionale del fiume, ricco di diversità faunistica e arborea.

Come tutte le aree protette, anche la Riserva Naturale Bosco dei Bordighi ha un animale-simbolo, scelto perché si tratta di una delle specie più abbondanti, nonché avvistabile con una certa facilità: il picchio rosso maggiore.

Wine Bike Tour 4 - Arte - Alla scoperta di castelli, chiese e affreschi rinascimentali

 

Percorso:

  • Lunghezza: 19 km
  • Tempo: 1 ½ - 2, senza soste

Caratteristiche: 

  • Terreno asfaltato
  • Dislivello: 250 m
  • Prevalentemente su strade comunali poco trafficate e pista ciclabile
  • Adatto a persone mediamente allenate

Il quarto bike tour percorre sia il versante retico che quello orobico della Valtellina e permette di ammirare la città e i suoi dintorni da due prospettive differenti.
Pensato per gli appassionati di storia e arte, l’itinerario si snoda nelle strade panoramiche tra vigneti ricche di siti di interesse culturale, tutti da scoprire. 

Per primo incontriamo Castello Masegra, l’unica struttura militare di Sondrio d’origine medievale ad essere rimasta integra fino ai giorni nostri che, dal 2019, ospita il CAST – il Castello delle Storie di montagna, un ‘museo narrante’ che ha inaugurato un nuovo capitolo per lo storico sito valtellinese.

Lungo la via panoramica tra i vigneti è possibile visitare Castello de Piro al Grumello,  un raro esempio di castello gemino costruito tra la fine del XIII e l’inizio del XIV secolo in una posizione strategica sul versante solivo.

Proseguendo, in località Montagna in Valtellina troviamo un complesso chiesastico composto da edifici religiosi di epoche diverse:  la Chiesa di San Giorgio, quattrocentesca, con affreschi del XV-XVI secolo; l’oratorio della Madonna del Carmine (XV sec.), con ciclo di affreschi rinascimentali di Sigismondo de Magistris (1515) e la chiesa della Beata Vergine Addolorata con dipinti settecenteschi all’interno.

In località Poggiridenti è possibile invece visitare la Chiesa di San Fedele che conserva preziosi manufatti settecenteschi e una cappella cinquecentesca conservante un grande affresco eseguito da Fermo Stella (1528).

Al rientro è d’obbligo una sosta al Bosco dei Bordighi, riserva naturale ricca di diversità faunistica e arborea che  si estende per 47 ettari.

Wine Bike Tour 5 - Frazioni - Nei piccoli e caratteristici centri abitati si torna indietro nel tempo

Percorso:

  • Lunghezza: 19.5 km
  • Tempo: 2-3 ore, senza soste

Caratteristiche: 

  • Terreno asfaltato, eccetto 0.5 km di strada cementata
  • Dislivello: 650 metri
  • Prevalentemente su strade comunali poco trafficate e pista ciclabile
  • Adatto a persone allenate

Il bike tour proposto è un itinerario panoramico che si snoda lungo i terrazzamenti del versante retico della Valtellina e si addentra nei piccoli e caratteristici centri abitati delle frazioni di Sondrio.

Questi abitati, dove si respira un’atmosfera suggestiva che ci riporta indietro nel tempo, hanno mantenuto in parte immutato il loro aspetto originario con case rurali in pietra, ballatoi in legno, lavatoi, fontane, antiche cappelle votive e affreschi d’arte sacra popolare.

Addentrandosi tra mulattiere circondate da vigneti, frutteti e orti l’itinerario nasconde inaspettate bellezze tutte da scoprire: la quattrocentesca chiesa di San Bartolomeo, una marmitta di giganti e un masso coppellato.

Da mettere in programma due soste: una per visitare il Santuario della Madonna della Sassella, edificio risalente al XV secolo che gode di una vista mozzafiato sulla città e, al ritorno in centro Sondrio, una per passeggiare nei vicoli del quartiere contadino di Scarpatetti e visitare il prezioso MVSA – Museo Valtellinese di Storia e Arte.

Wine Bike Tour 6 - Storia  - La via dei terrazzamenti conduce a splendidi borghi e numerose case vinicole

 

Percorso:

  • Lunghezza: 26 km
  • Tempo: ½ giornata

Caratteristiche: 

  • Terreno tutto asfaltato
  • Dislivello: 400 metri
  • Su strada provinciale panoramica, strade comunali poco trafficate e  ciclabile
  • Adatto a persone allenate

Il Wine Bike Tour proposto, serpeggiando sul ripido fianco roccioso del monte tra vigneti, meleti e i tradizionali muretti a secco del versante retico, ci porta alla scoperta di antichi borghi, edifici di grande interesse storico e artistico e innumerevoli cantine dove degustare gli eccellenti vini valtellinesi.

Per gli appassionati di storia e arte è d’obbligo una sosta a Castello de Piro al Grumello, edificio costruito tra la fine del XIII e l’inizio del XIV secolo, al complesso chiesastico di San Giorgio, dove è possibile ammirare affreschi rinascimentali e dipinti settecenteschi, e alla Chiesa di San Fedele, custode di  antichi manufatti e un grande affresco rinascimentale.

Proseguendo lungo la strada panoramica è possibile visitare anche il Santuario di Tresivio, la Santa Casa.

A metà percorso è consigliato programmare una sosta ristoratrice nei centri storici di Ponte in Valtellina e Chiuro, due antichi borghi simbolo della cultura enogastronomica valtellinese. Il primo, caratterizzato da edifici in pietra e ampi portelloni in legno, è considerato uno dei più suggestivi e affascinanti dell'intera provincia.

Il secondo, oltre che per la bellezza del centro storico, è famoso per la sua tradizione artigiana legata alla lavorazione del legno, del ferro e dei caratteristici pezzotti e ospita numerose e importanti case vinicole, tanto da essere considerato la capitale enologica della Valtellina.

Al rientro l’itinerario si snoda sul versante orobico, seguendo il corso del fiume Adda.

Gli amanti della natura incontaminata non devono perdere l’occasione di visitare il Bosco dei Bordighi, una delle sette riserve naturali presenti in provincia di Sondrio: si estende per 47 ettari fra i comuni di AlbosaggiaFaedo Montagna in Valtellina ed è uno dei pochissimi lembi di boschi ripariali rimasti sulla piana alluvionale del fiume.

Per le degustazioni in cantina è consigliata la prenotazione.

Infopoint del Comune di Sondrio tel. 0342 526299 turismo@comune.sondrio.it

Sondrio 23100 SO