CIAO! COSA CERCHI IN VALTELLINA?

18/06/2024

S. Gervasio, S. Romualdo ab.

ACCESSO

Password Dimenticata?

AmbriaJazz 2023 Origini

CONDIVIDI

07/06/23

Ritorna anche quest’anno il Festival itinerante alpino AmbriaJazz organizzato dall’Associazione AmbriaJazz ODV in collaborazione con il Comune di Piateda quale capofila del progetto.

Il festival, preannunciato da un concerto tutto green a Chiavenna il 4 giugno, prevede altri 16 concerti coinvolgendo 11 comuni italiani e 2 svizzeri per il periodo che va dal 30 giugno al 6 agosto 2023.

Il 2023 rappresenta un anno importante perché conta la 15° edizione, quindici anni in cui il festival itinerante ha portato musica di elevatissima qualità nei luoghi più belli della Provincia di Sondrio, trasformandosi da una piccola manifestazione locale in un festival conosciuto e stimato in tutta Italia e all’estero.

A rendere così apprezzato il Festival AmbriaJazz agli occhi del pubblico appassionato e degli addetti ai lavori, è la programmazione attenta e aggiornata dei migliori progetti musicali contemporanei, con attenzione ai giovani talenti emergenti, italiani ed europei, una selezione che tiene conto della qualità musicale ma anche delle caratteristiche del luogo in cui è programmata, con attenzione e rispetto delle altre attività culturali locali.

Il paesaggio alpino che ospita il festival contribuisce a promuovere le bellezze e la cultura della Provincia di Sondrio in tutto il territorio nazionale e internazionale, attirando pubblico anche da fuori provincia.

Per la quindicesima edizione è stato scelto il nome “ORIGINI” che scaturisce pensando alle origini del festival ma che diventa in realtà il filo narrativo per condurre il pubblico in un percorso didattico dalle origini del Jazz ai giorni nostri.

L’obiettivo è di offrire nuove e più profonde competenze musicali a chi segue i concerti con un linguaggio e un metodo alla portata di tutti, anche dei non addetti ai lavori.

Fondamentale a tale scopo è il supporto e la divulgazione del documentario “La Storia del Jazz, Istruzioni per l’Uso” di Elena Somarè condotto da Massimo Nunzi, il quale parteciperà alla prima data del festival per il format “Parliamone con…” e che vedrà sul palco nel corso del festival, altri due relatori in altrettanti step narrativi.

I quindici anni di AmbriaJazz sono celebrati con una mostra fotografica virtuale che propone una interessante documentazione raccolta dai vari fotografi intervenuti al festival nel corso degli anni.

Un omaggio all’amico fotografo Pietro Redaelli che oggi non è più, e che in passato ha frequentato il festival.

La mostra è curata da Marina Magri, fotografa ufficiale di AmbriaJazz dal 2009 e sarà visitabile su tutti i dispositivi digitali in completa autonomia con un semplice click dal sito ambriajazzfestival.it

In tutto questo, il festival prosegue il suo percorso di conversione in GreenFest iniziato nel 2021 con l’adesione alla rete dei festival ecosostenibili “Jazz Takes The Green”, prima esperienza italiana di aggregazione di eventi culturali che hanno a cuore la causa Green.

Fra le azioni messe in campo vi è l’invito a partecipare al format #jazzcamminante che prevede incentivi premianti per l’uso della mobilità verde, l’educazione ambientale con il riuso dei materiali e strategie adottate dal Festival per ridurre gli impatti ambientali che fungono da esempio, come l’implemento della tecnologia digitale per la diffusione delle informazioni.

L’invito ad assumere comportamenti rispettosi dell’Ambiente arriva anche ai più piccini grazie ai laboratori per bambini “Germogli Sonori”, resi facilmente accessibili per la facilità di adesione con iscrizione sul posto.

Tutti i concerti sono accessibili con offerta libera, non è necessaria la prenotazione. Tutte le informazioni sono nel sito: ambriajazzfestival.it

La manifestazione è organizzata dal Comune di Piateda in qualità di Ente Capofila in collaborazione con l’Associazione ODV AmbriaJazz. Con il contributo di: Provincia di Sondrio, MIBACT, Regione Lombardia, NuovoImaie, Bim Sondrio, Comunità Montana Valtellina di Sondrio, Comunità Montana Valtellina di Tirano.

Aderiscono i Comuni di Sondrio, Tirano, Morbegno, Castione Andevenno, Berbenno di Valtellina, Ardenno, Bormio, Poschiavo (CH), Mazzo di Valtellina, Poggiridenti, Bianzone, la Società Democratica Operaia di Chiavenna e il Centro Culturale Salecina; in collaborazione con: Parco delle Orobie Valtellinesi, MVSA, CAST, EcoMuseo delle Terrazze Retiche di Bianzone, Biblioteche di Berbenno e Poggiridenti, Consorzio Turistico di Tirano, Valposchiavo Turismo, Società Democratica Operaia di Chiavenna, Civica Scuola di Musica di Chiavenna; le associazioni I-Jazz, CID, L’Ghirù, Gruppo Ale883, Laagam, Dappertutto, Albergo Etico Sondrio, AltRaValtellina, Pro Loco di Piateda, Castione e Poggiridenti, Alpini di Piateda, Banda di Poggiridenti; con il Patrocinio della Provincia di Sondrio, Associazione Italiana Turismo Responsabile, Valtellina Turismo, Fondazione FS; sponsor e sostenitori: Edison, Autovittani Castione, Mottolini Bresaole, Le Rocce Carrefour, Schena Arte Marmo, Gruppo PM, Pasticceria Cattaneo, Jom Bar, Ristorante Cà d’Otello, Trattoria Olmo, Redaelli Assicurazioni, Cavalieri HighTech, Casa vinicola Triacca, Experience Valtellina, Ristorante Trippi.

Ma vediamo insieme il Programma suddiviso per settimana e per temi storici trattati: 1 - dal 30 giugno al 2 luglio (Morbegno, Piateda Alta, Ardenno) Gli esordi del jazz negli Stati Uniti. Sono stati selezionati progetti musicali ispirati alle work songs afroamericane e al Dixieland degli anni ’20-’30-’40 negli Stati Uniti. CONCERTI: Massimo Nunzi e Nico Gori 4T | Young Lions Mauro Porro | JazzMania 5T Nadia Braito | Strange Fruits Tribute to Billie Holiday La prima sera del Festival, a Morbegno nel chiostro del complesso del S. Antonio alle ore 20:00, sarà presentato il documentario “Jazz istruzioni per l’uso” di Elena Somarè. Soggetto, musiche originali e testi sono a cura di Massimo Nunzi che condurrà la serata e introdurrà il concerto di Nico Gori 4T | Young Lions.

Il secondo appuntamento avverrà a Piateda nella Contrada Valbona con Mauro Porro | JazzMania 5T alle 18:30. Sarà possibile arrivarci a piedi dal ponte della Streppona con il #jazzcamminante. Lungo il percorso si potrà assistere ad alcune performance di danza a cura di ORA - Orobie Residenze Artistiche. Partenza alle ore 18:00. Ad Ardenno l’appuntamento è a mezzogiorno con Nadia Braito | Strange Fruits Tribute to Billie Holiday, in un posto nuovo per il Festival: la frazione di S. Giuseppe, in quota sopra Gaggio, ai margini del bosco.

E’ un ambiente montano simile a quello di Ambria e il concerto avviene in occasione della Giornata della Gentilezza, festa in cui i residenti distribuiscono gratuitamente polenta e latte in segno di accoglienza a tutti coloro che si presentano con ciotola e cucchiaio.

L’invito gentile è che chi viene porti qualcosa, anche molto modesta, da condividere per la tavola comune.

Per motivi organizzativi è bene prenotare alla mail info@ambriajazzfestival.it

Dopo il pranzo è previsto un laboratorio “Germogli Sonori” per bambini, gratuito con iscrizione sul posto. 2 - dal 6 al 9 luglio (Castione Andevenno, Poggiridenti, Bianzone, Morbegno)

I grandi musicisti che hanno fatto la storia del Jazz. I progetti musicali sono riferiti al jazz che si evolve in differenti stili. CONCERTI: Roberto Valentino - Sonia Schiavone | Wayne Shorter’s Legacy Tiger Dixi band | Portrait of Duke Ellington Michele Bonifati | Emong Cæcilie Norby | Sisters in Jazz Sono ben quattro date per la seconda settimana.

Si parte da Castione Andevenno, in collaborazione con la Pro Loco di Castione in occasione dell’apertura del Ciapel D’Oro, presso l’Auditorium Leone Trabucchi dove alle ore 19:00 potremo assistere al format Parliamone con... Roberto Valentino (Ufficio Stampa Bergamo Jazz, Fano Jazz e Elba Isola musicale d’Europa).

Ci racconterà come il jazz si è evoluto dagli esordi negli Stati Uniti e quali sono stati i grandi musicisti che hanno segnato l’evoluzione. Di seguito il concerto Sonia Schiavone | Wayne Shorter’s Legacy La seconda serata è dedicata a Poggiridenti, nella nuova piazza della Torre dei Da Pendolasco alle ore 20:30 dove si esibiranno i Tiger Dixi band | Portrait of Duke Ellington in collaborazione con il Corpo Bandistico di Poggiridenti che introdurrà il concerto. Anche quest’anno è riproposto il laboratorio “Germogli Sonori” condotto da Andrea Murada su otto lezioni, con performance pubblica finale prevista per il giorno successivo, 8 luglio alle ore 17:30 e realizzato grazie all’impegno e alla collaborazione del Corpo Bandistico di Poggiridenti, iscrizioni in Biblioteca a Poggiridenti.

Sabato 8 luglio alle ore 18:00 ci incontriamo nel giardino della Tenuta La Gatta a Bianzone dove si potrà degustare un bicchiere di vino durante il concerto di Michele Bonifati | Emong e consumare la cena dopo, solo su prenotazione a: lagatta@triacca.com.

Il gruppo è vincitore del premio Nuova Generazione Jazz indetto da Italia Jazz, con il sostegno di MIC, Siae, Nuovo Imaie.

Domenica saremo nuovamente a Morbegno, in Auditorium S. Antonio alle ore 21:00 per assistere ad un concerto davvero speciale, tutto femminile, di Cæcilie Norby | Sisters in Jazz La grande star scandinava jazz/pop ha messo insieme una band con le migliori musiciste europee, tra le quali Nicole Johänntgen che fu già ospite di AmbriaJazz nel 2014 e nel 2015. Avremo modo di tastare la bravura di Olivia Trumer che tornerà in concerto con il suo trio a Bormio a fine festival. 3 - dal 14 al 16 luglio (Tirano, Mazzo di Valtellina, Piateda)

Il Jazz contemporaneo europeo con band di recente formazione. I progetti musicali sono di jazz contemporaneo europeo, anche con l’impiego di nuove tecnologie.

CONCERTI: Rosa Brunello 4T | Sounds Like Freedom Damir Ivic - Anna Bassy | Monster Gianluca Petrella | Cosmic Renaissance feat Anna Bassy Venerdì 14 luglio alle ore 21:00 sarà a Tirano, tutto all’insegna dei treni come vuole il progetto di rete nazionale JazzRail a cui AmbriaJazz partecipa dal 2018, con il sostegno del MIC e del Comune di Tirano, e con il patrocinio di Fondazione Ferrovie dello Stato.

Il concerto Rosa Brunello 4T | Sounds Like Freedom è ospitato nel piazzale dello scalo ferroviario in collaborazione con il Gruppo Ale883 che mette a disposizione la storica carrozza cinema dove visitare la Mostra Fotografica Virtuale ORIGINI a cura di Marina Magri.

I volontari di Ale883 accompagneranno chi lo desidera alla mostra MuseAle per tutta la giornata e allestiranno il palco con i cimeli da loro restaurati. Sabato 15 luglio saremo accolti a Palazzo Lavizzari di Mazzo di Valtellina.

Ad introdurre la serata dalle ore 20:30 ci sarà Parliamone con... Damir Ivic (Giornalista musicale, specializzato in musica elettronica jazz, punto di riferimento per Red Bull Music) che ci racconterà come sta evolvendo il jazz in Italia e in Europa e introdurrà il concerto di Anna Bassy | Monster.

Per domenica 16 luglio, ore 21:00, serve il grande piazzale della Centrale Idroelettrica Edison Venina a Piateda, perché la potenza espressa dal gruppo di Gianluca Petrella | Cosmic Renaissance feat Anna Bassy è tale da non poter essere contenuta in altri luoghi.

Gianluca Petrella è stato ospite di AmbriaJazz più volte dal 2010, ogni volta è stata un’esperienza grandiosa. Prepariamoci anche quest’anno. Il cocnerto è organizzato in collaborazione con Edison. 4 - dal 21 al 23 luglio (Poschiavo CH, Berbenno di Valtellina, Sondrio) Il futuro del Jazz I musicisti coinvolti sono riconosciuti fra i migliori dell’attuale panorama italiano, destinati a segnare la storia futura del jazz.

CONCERTI: Caterina Palazzi | Sudoku Killer Andrea Gamba | Daycoda Marcella Carboni | This is not a Harp feat. Gabriele Mirabassi I concerti del fine settimana iniziano venerdì a Poschiavo per la rassegna “Giardini Incantati” organizzata da Valposchiavo Turismo, il giardino scelto quest’anno è quello di Casa Mini in Via Olimpia 3 e sarà alle ore 17:30. Il gruppo Caterina Palazzi | Sudoku Killer promette sonorità psichedeliche, noise, post-rock ed evocative di colonne sonore cinematografiche.

Nel 2022 Caterina Palazzi viene annoverata tra i 20 migliori bassisti italiani di sempre dalla rivista ROCKIT.

Venerdì 22 luglio appuntamento alle ore 21:00 al Funtanée di Polaggia, Berbenno di Valtellina.

E’ ospite un altro gruppo premiato da Nuova Generazione Jazz: Andrea Gamba | Daycoda che produce musica elettronica fuori dagli schemi, colorata dalla sperimentalità del nu-jazz, molto interessante per chi vuol sapere in quale direzione sta andando il jazz dei giovani. Sabato 23 luglio alle ore 21:00 lo scenario del Castel Masegra farà da sfondo al concerto di Marcella Carboni | This is not a Harp feat. Gabriele Mirabassi in cui Marcella Carboni, con la sua arpa elettroacustica, omaggia il jazz italiano contemporaneo reinterpretando le musiche di Enrico Pieranunzi, e in questo speciale progetto ha coinvolto uno dei maggiori interpreti della sua musica, il virtuoso e poetico clarinettista Gabriele Mirabassi. 5 - dal 29 luglio al 6 agosto (Ambria, Bormio, Salecina) Le tendenze alle contaminazioni fra generi e stili con particolare attenzione ai temi Green. Progetti musicali d’avanguardia.

CONCERTI: Guido Sodo | Ammuìna | Canti Cantori e Cantatrici Olivia Trummer | For You Mudpie L’ultimo blocco di concerti comprende il tradizionale sabato in Ambria a mezzogiorno con Guido Sodo | Ammuìna | Canti Cantori e Cantatrici.

Il progetto è il loro portolano, la carta nautica stropicciata su cui hanno annotato le rotte dei loro vagabondaggi.

Come ogni anno la popolazione di Ambria offre la possibilità di mangiare e nel pomeriggio è proposto il laboratorio per bambini “Germogli Sonori” con iscrizione in loco.

Domenica 30 luglio a Bormio alle ore 21:00, torna Olivia Trummer | For You un meraviglioso e raffinato trio la cui musica spazia dalla classica al jazz, fino alla sfera del singer-songwriter.

Sarà un concerto estremamente piacevole per una serata speciale in piazza del Crocifisso, nella storica contrada Combo.

Finisce luglio e si salta alla domenica successiva 6 agosto alle ore 16:00, per l’ultimo concerto del festival Mudpie.

Il posto è davvero super perchè è un centro culturale e di vacanza che opera tutto all’insegna del green: Salecina, al passo del Maloja in Svizzera.

Essere Green a volte non è facile e serve una piccola spinta, un incentivo… Salecina propone di andarci con il pullman postale da Chiavenna, si può rientrare tranquillamente dopo concerto con l’ultima corsa che arriva a Chiavenna alle ore 21:40.

In alternativa a Salecina c’è un parcheggio auto a pagamento, nella tariffa è incluso il calcolo della compensazione di consumo di CO2. Tutti i dettagli sono nel sito. Il programma intero con le informazioni annesse è consultabile nel sito ambriajazzfestival.it