CIAO! COSA CERCHI IN VALTELLINA?

18/11/2018

S. Oddone ab.

ACCESSO

Password Dimenticata?

La sindone, un viaggio tra scienza e fede

CONDIVIDI

14/09/18

I risultati delle analisi scientifiche da un lato, i passi evangelici dall’altro: una duplice chiave di lettura per la mostra “La Sindone: un percorso tra scienza, vangelo e fede”, allestita fino al 7 ottobre nella Collegiata di San Lorenzo, a Chiavenna, che sin dai primi giorni di apertura ha destato curiosità e interesse. Due piani che la mostra mantiene separati in quanto livelli di conoscenza qualitativamente diversi, come spiega la curatrice Ada Grossi: «La fede e la scienza non solo possono ma devono camminare insieme lungo percorsi distinti che ciascuno, liberamente, può decidere di intrecciare oppure no. Che si ritenga o meno questo reperto appartenente a Gesù Cristo, che si abbia o non si abbia fede, non deve cambiare nulla nell’atteggiamento con cui ci si pone di fronte a questo reperto straordinario». Una lettura che ha convinto i visitatori, 1500 nel solo mese di agosto, con netta prevalenza di quelli provenienti da fuori provincia, che si sono accostati alla Sindone in modo sereno, equilibrato e corretto. A scienza e fede si unisce la storia: le prime ostensioni di Lirey, a metà del Trecento, quelle disposte successivamente dai Savoia fino al trasferimento del Telo a Torino, dove è custodito dal 1578. Le citazioni di santi e di pontefici proposte nel percorso espositivo suggeriscono infine alcune riflessioni di natura spirituale. Le suggestioni sono suscitate dalla copia benedetta  della Sindone e del Crocefisso sindonico di Cerveteri esposti nella cappella del Santissimo Sacramento all'interno della Chiesa di San Lorenzo.

Esposta a Trieste, Todi e San Giminiano, la mostra è organizzata dalla Comunità Pastorale di Chiavenna guidata da Mons. Andrea Caelli e dall’agenzia Up Service di Loredana Senna con il sostegno del Comune di Chiavenna e il coordinamento del Consorzio per la promozione turistica della Valchiavenna per le attività di comunicazione. Il progetto è sostenuto dal bando regionale “Lo splendore del vero: il turismo religioso in Lombardia, fede, arte e sapori. Itinerari sotto il Manto di Maria”. 
Si può visitare  fino al 7 ottobre dal lunedì al venerdì dalle 16 alle 19, il sabato dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 19, la domenica dalle 15 alle 19, con possibilità di visite al mattino su prenotazione.

«La mostra è soprattutto divulgazione scientifica, illustrata in modo sintetico, ma senza tralasciare nessuno dei temi più importanti. È stata elaborata in modo tale da aiutare i visitatori a distinguere in modo chiaro le certezze scientifiche dalle semplici ipotesi. Mi auguro che la mostra riesca a sgombrare il campo da qualche equivoco». È l’auspicio della curatrice prof.ssa Ada Grossi, che a breve presenterà la conferenza: sabato 22 settembre “IL VIAGGIO TRA SCIENZA E FEDE" e il 29 settembre “LA SINDONE, ANALISI DI UN MISTERO" a cura della prof.ssa Emanuela Marinelli, entrambe alle ore 21 presso al Cineteatro Victoria di Chiavenna. 

Ad oggi la mostra ha superato i 3000 visitatori grazie anche alla Sagra dei Crotti.