CIAO! COSA CERCHI IN VALTELLINA?

17/07/2019

S. Alessio conf.

ACCESSO

Password Dimenticata?

Grappa al mirtillo

CONDIVIDI

06/02/19

In Valtellina la Grappa al mirtillo è molto diffusa e conosciuta in quanto i mirtilli di bosco  fannno parte dei piccoli frutti raccolti in montagna

E' facile sorseggiarla nei rifugi a fine pasto, spesso preparata artigianalmente.

Anche nei ristoranti molte volte è offerta come "cicchettino" per chiudere il bellezza pranzo o cena.

Il gusto inconfondibile del mirtillo lo rende un liquore molto gradito e apprezzato. Il suo colore violaceo e l'aroma, lo rendono inconfondibile tra i vari liquori valtellinesi

Vediamo come prepararla a casa da offrire ad ospiti e amici. Mia mamma la preparava sempre perchè mio papà, appassionato di bosco, raccoglieva sempre ottimi mirtilli che si utilizzavano anche per la marmellata.

E' davvero facile

Ingredienti:

1 lt di buona grappa (qualcuno usa anche l'alcool etilico, questione di gusti)

300 gr di zucchero

300 gr di mirtilli di bosco

Per prima cosa bisogna pulire bene i mirtilli. Se raccolti accuratamente nel bosco, non serve lavarli ma passarli su un panno umido per togliere eventuale polvere.

Fate molta attenzione nell’asciugare i mirtilli, perchè devono rimanere interi nella grappa

Prendete una bottiglia vuota e ben pulita, prendete un imbuto e versatevi i mirtilli e lo zucchero, quindi aggiungete la grappa fino a riempire il recipiente.

Ora agitate per bene per far sciogliere lo zucchero.

Importante: questa operazione va ripetuta ogni 3-4 giorni per circa un mese per fare amalgamare il tutto.

Conservate il prodotto in un luogo al riparo dalla luce per almeno un mese.  Trascorsi i 30 giorni la grappa è pronta per essere bevuta.

A seconda dei gusti potete lasciare i mirtilli in infusione nelle grappa oppure filtrare il composto con una garza sterile.