CIAO! COSA CERCHI IN VALTELLINA?

14/07/2020

S. Bonaventura

ACCESSO

Password Dimenticata?

Sondrio riesce ancora a farmi emozionare

CONDIVIDI

BLOG | 04/12/19 - Sondrio

Passeggiare in città può regalarti scene che vorresti vedere replicate in ogni angolo, ad ogni ora, ogni giorno dell'anno.

Sondrio è una cittadina tranquilla dove è piacevole passeggiare, guardarsi intorno, fare due chiacchiere con la gente che conosci (e incontri sempre qualcuno ad ogni ora), bere un caffè, fare un giro al mercato, guardare le vetrine dei negozi.

Sondrio è la terza città italiana dove si vive meglio. E’ un piccolo centro nel cuore delle Alpi che ha voglia di vivere, di rinascere, di mostrarsi anche  senza grandi scalpori.

Chi vive in città sa bene di cosa sto parlando.

A volte mi ripeto, però poter camminare per le vie senza paura di scippi, aggressioni, traffico e caos…è una vera fortuna che in tanti non sanno apprezzare

Questa mattina, mentre ero in piazza Quadrivio per lavoro, ho assistito ad una scena davvero carina, che voglio raccontare e che i i sondriesi possono capire.

Davanti al negozio di Frutta del Bundin, si incontrano e si salutano due persone.

Non due persone qualunque, un uomo e una donna che in qualche modo sono dei personaggi simbolici per la città, delle icone.

Li riconosci nella fotografia: sono la prof.ssa Tirelli e il Bundin.

Chiunque a Sondrio li conosce, se non di persona, li ha visti o sentiti nominare.

Lei un’icona dell’eleganza, mai scomposta, sempre sorridente, con abiti cuciti su misura per la sua figura esile ma dal portamento aristocratico ed elegante.

Un cappello in tinta con l’abito, la borsetta e le scarpe in perfetta armonia con il suo stile

La pettinatura che da sempre è la stessa, ma mai con un capello fuori posto.

Sempre bella da ammirare questa donna senza tempo…

Lui, commerciante storico della città, sta sistemando la frutta nelle cassette  fuori dal suo negozio. 

Si vedono e si salutano affettuosamente come vecchi amici…magari è anche così o magari si salutano anche solo per gentilezza, per cortesia, per augurarsi una buona giornata.

Sorridono entrambi in questa città dove non succede mai nulla…

Queste scene di vita quotidiana sono qualcosa di emozionante, sono testimonianze del tempo che a volte si ferma e ci fa osservare, ascoltare e apprezzare.

Questi sono eventi speciali da ricordare e memorizzare.

Episodi che mi riempiono il cuore perché stanno a significare che queste persone, non più giovanissime, hanno ancora qualcosa da insegnarci.

Basta davvero poco per sorridere e apprezzare le bellezze della nostra micro città.

Sondrio sta facendo tanti sforzi per rialzarsi, si sta rimboccando le maniche, nel bene o nel male.

Occupandomi di eventi ho sempre sott’occhio tutte le iniziative che pubblico regolarmente su Calendario Valtellinese.

I sondriesi hanno tutto a portata di mano e potrebbero vivere senza l’auto.

In 15 minuti si attraversa la città a piedi ci sono tutti i negozi indispensabili, ci sono belle vetrine, ci sono servizi, uffici, parcheggi.

Come in tutte le città ci sono delle criticità che per il 90% delle volte sono a causa di incurie, vandalismo e inciviltà di chi la frequenta, parliamoci chiaro.

Se qualcuno si lamenta che Sondrio è sporca è perché magari…qualcuno che sporca, non si preoccupa di pulire 

Se qualcuno si lamenta che a Sondrio i negozi chiudono è perché magari…si sposta altrove a fare la spesa

Se qualcuno si lamenta che a Sondrio non c’è mai nulla di interessante…è perché magari non partecipa alle tante iniziative o non si informa su quello che si organizza.

Sondrio non ha nessuna colpa, sono le persone che ci abitano, che frequentano la città a fare la differenza.

Siamo noi, sei tu, sono io, sono tutte quelle persone che si muovono, che si incontrano, che parlano, che fanno shopping, sport, frequentano bar, ristoranti, biblioteche, associazioni.

Restiamo a Sondrio e diamo una mano a far rivivere la città.

Non tanto per le Olimpiadi del 2026 ma per noi valtellinesi.

Se  vuoi una recensione sulla tua struttura o su un evento, manda una mail a: edi@calendariovaltellinese.com oppure chiama al 393 0806066, ti contatterò e verrò personalmente ad “assaggiarti”…parola di Edi

 

Per essere sempre aggiornato con gli ultimi eventi seguici su Facebook e Twitter

Per ammirare bellissime immagini della Valtellina e Valchiavenna seguici su Instagram

Per seguire i nostri curiosi video seguici su YouTube

Iscriviti ai nostri canali Whatsapp e Telegram per avere sempre gli ultimi eventi a portata di mano

Commenti