CIAO! COSA CERCHI IN VALTELLINA?

13/11/2019

S. Diego, S. Omobono

ACCESSO

Password Dimenticata?

La Torre de li beli miri a Teglio

FOTO CALENDARIO VALTELLINESE ©

CONDIVIDI

BLOG | 30/04/19 - Teglio

Se ti capita di andare a Teglio, ridente località valtellinese a 900 mt slm,  non puoi fare a meno di ammirare la Torre de li beli miri in tutta la sua sontuosità.

E' il simbolo di Teglio famosa quasi quanto i suoi pizzoccheri.

Purtroppo non ci sono dati storici esatti che possano testimoniare l'anno in cui è stata costruita, insieme al castello di cui faceva parte. Di certo la fortezza servì nel Medioevo  per difendere il territorio Italiano dalle invasioni barbariche.

L'unico documento del Castello di Teglio è l'affresco di Fermo Stella che si trova nella chiesa di San Lorenzo e che lo raffigura com'era nel 1528.

Il pittore lo dipinge in uno stato di degrado perchè ha già subito varie distruzioni: nel 1264 da Filippo Torrioni, nel 1430 ad opera dei veneziani e nel 1526 dopo l'assedio dei Grigioni.

Nel 1534 la famiglia Besta acquistò il castello insieme alla torre e ai diritti feudali dall'Arcivescovo di Milano.

Da quella posizione vedi mezza Valtellina infatti grazie alla sua ubicazione era possibile controllare e comunicare con le altre torri presenti sul territorio.

Questo avveniva attraverso specchi solari nelle giornate di sole o di fuochi di notte e nelle giornate nuvolose, 

Dalla sua sommità si osservavano i quattro punti cardinali con uno sguardo completo sul territorio e gli altri castelli, fino alla colma di Dazio e al ponte di Mazzo.

La torre è ciò che resta del castello medioevale ricostruito sulle rovine di uno precedente di fondazione romana dopo aver subito vari incendi e attacchi.

L'origine romana è testimoniata da alcune monete di quell'epoca ritrovate ai piedi della torre.

La struttura ha tutte le caratteristiche di una costruzione medievale: muri molto spessi, pietre ben squadrate, feritoie, finestrelle trilitiche e accesso sopraelevato.

L'attuale porta è stata ricavata nel 1890 ad opera del Comune di Teglio per facilitare l'accesso.

La storia racconta che fosse il deposito di armi e munizioni perchè in caso di assalto era il luogo dell'ultima difesa.

La torre si raggiunge percorrendo un sentiero a piedi, nella pineta.

La pineta dove sorge la Torre de li beli miri, è attraversata da cunicoli sotterranei che anticamente collegavano il castello con Palazzo Besta. Infatti salendo lungo il sentiero si possono ancora notare questi freddi e scuri cunicoli protetti da cancellate di ferro.

Arrivi in 5 minuti dal parcheggio sulla strada, giungi in un grande prato dove svetta la torre.

Un luogo solare, ameno, dove sono posizionate alcune panchine ideali per potersi riposare e ammirare il bellissimo panorama sulle Orobie.

Puoi farci anche un pic-nic. La zona è piuttosto ventilata ma nelle giornate calde è solo un piacere. Puoi lasciar correre i bambini in libertà e senza pericoli.

Peccato che alcune strutture abbiano bisogno di un po' di manutenzione, però svolgono lo stesso il loro "dovere".

Quando arrivi alla Torre  ti immergi nella storia e inizi a fantasticare e immaginare cosa avvenne nei secoli.

A est della torre è possibile ammirare anche la chiesetta di S. Stefano, molto carina,  che ai tempi era annessa al castello.

E’ una passeggiata che merita, accessibile a grandi e piccini, per ammirare la Valtellina da Teglio.

Scorri tutte le foto per farti un'idea.

È possibile effettuare visite guidate all’interno della Torre previa prenotazione all'Info Point di Teglio

Tel. +39 0342 782000 - iatteglio@valtellinaturismo.com 

Copywriter: Edi Simonini

 

mangiare a TeglioDOVE MANGIARE dormire a TeglioDOVE DORMIRE divertiti a TeglioDIVERTIMENTO benessere a TeglioBENESSERE prodotti tipici di TeglioMADE IN VALTELLINA shopping e aziende a TeglioSHOPPING E AZIENDE
mangiare a TeglioDOVE MANGIARE
dormire a TeglioDOVE DORMIRE
divertiti a TeglioDIVERTIMENTO
benessere a TeglioBENESSERE
prodotti tipici di TeglioMADE IN VALTELLINA
shopping e aziende a TeglioSHOPPING E AZIENDE

Commenti