CIAO! COSA CERCHI IN VALTELLINA?

20/04/2024

S. Anselmo, S. Silvio

ACCESSO

Password Dimenticata?

Foto Alessio Giovacchini ©

CONDIVIDI

TERRITORIO

Il castello Paribelli di Albosaggia

Il Castello Paribelli di Albosaggia in Valtellina, rappresenta un affascinante esempio di come una struttura fortificata possa evolversi nel tempo. 

Originariamente concepita come una possente torre di segnalazione, la Torre Paribelli, che deve il suo nome al vicino torrente Torchione, è emersa probabilmente tra l'XI e il XII secolo.

Questa imponente costruzione sorge su un dosso panoramico, strategicamente posizionato per il controllo del territorio circostante​​.

Nel corso dei secoli, la torre ha subito una trasformazione graduale, mutando da una struttura difensiva a un'elegante dimora signorile.

Questo cambiamento è particolarmente evidente nel XVI secolo, quando la necessità di una funzione difensiva per la torre venne meno, e il castello assunse una forma più propriamente residenziale​​.

Una delle caratteristiche più notevoli del Castello Paribelli è la presenza all'interno di una delle più belle stüe di tutta la Valtellina.

Le stüe sono sale caratterizzate da rivestimenti in legno, tipiche delle dimore nobiliari della regione, che offrono un'esemplificazione straordinaria dell'architettura e dell'interior design dell'epoca​​.

Fino alla prima metà del XX secolo, il Castello Paribelli è stato la residenza di una delle famiglie più illustri della Valtellina.

La famiglia Paribelli fu insignita nel 1581 dall'imperatore Rodolfo II della nobiltà del Sacro Romano Impero, un riconoscimento che sottolinea l'importanza storica e sociale della famiglia nella regione​.

Albosaggia