CIAO! COSA CERCHI IN VALTELLINA?

14/12/2018

S. Giovanni D.Cr., S. Pompeo

ACCESSO

Password Dimenticata?

Foto Alessio Giovacchini ©

CONDIVIDI

TERRITORIO

Punti Guanelliani - il Motto del Vento

Sulla verde altura di Gualdera sorgono la baita di nonno Tomaso Guanella e, a fianco, un’altra costruzione rurale che – secondo la tradizione – sarebbe stata abitata da pa’ Lorenzo per qualche anno dopo il matrimonio; sul lato orientale si può vedere un’edicola fatta realizzare in seguito da don Guanella. L’8 aprile 1852, a Luigi Guanella pareva «che il giorno della prima Comunione l’avrebbe passato meglio nella solitudine di Gualdera (la stagione era primaverile). In questo alpeggio, presso la cascina paterna, si solleva un piccolo colle detto Motto, sostenuto a mezzodì da uno scoglio, quasi muraglia […]. A metà dello scoglio sono due piccoli prati a forma di divano. […] Quel giorno egli si adagiò nel primo divano, deciso a rimanervi a lungo in preghiera ed in lettura. Intanto nel suo cuore si svolgeva un paesaggio di soave dolcezza quasi di paradiso che lo persuadeva a forti propositi di bene. Durò per pochi minuti, ma gli lasciò, fino ai suoi settant’anni, un soave conforto ed un ricordo che vorrebbe pur perpetuare nella pietra» (L. Guanella, Le vie della Provvidenza, 1913-1914). In risposta a questo desiderio, nel 1958 veniva inaugurato un gruppo bronzeo – opera dello scultore Umberto Malinverno – raffigurante la Madonna che addita la futura missione al pastorello Luigi, circondato da una pecorella e una capretta. Lo completa un’epigrafe dettata da don Leonardo Mazzucchi.Scopri di più. Clicca qui

Campodolcino