CIAO! COSA CERCHI IN VALTELLINA?

22/11/2019

S. Cecilia V.

ACCESSO

Password Dimenticata?

Una serata da leccarsi i baffi

CONDIVIDI

BLOG | 05/10/19 - Poggiridenti

logo Supermercato Le Rocce VISITA LA PAGINA DELL'AZIENDA!

Una serata gourmet all’insegna della Toscana e delle sue specialità, quella che si è tenuta venerdì 4 ottobre alle Rocce Market di Poggiridenti.

In particolare era dedicata ai salumi e alla carne di chianina.

Visto il menù invitante non ho potuto fare a meno di partecipare.

Anche perché le Esperienze di Gusto a cui ho partecipato in precedenza hanno sempre soddisfatto ampiamente le mie aspettative.

Emilio Mottolini e Luisa, responsabile controllo di qualità del Salumificio Mottolini hanno raccontato del perché di quella serata e ci hanno fatto conoscere il “dietro le quinte” di ciò che stavamo mangiando.

Hanno visitato alcuni allevamenti della Val di Chiana restando piacevolmente stupiti dal modo in cui vengono trattati e accuditi i capi di bestiame.

Qualche curiosità per chi come me ignorava le caratteristiche della carne di chianina.

La chianina è una razza bovina italiana che una volta veniva utilizzata per trainare i carri, ora è allevata esclusivamente per produrre carne. Ovviamente il suo nome proviene dalla zona di allevamento: la Val di Chiana.

La chianina è un bovino di taglia molto grande rispetto alle vacche che siamo abituati a vedere in Valtellina.

È una razza che non si adatta bene ai sistemi di allevamento intensivi ed è esportata in tutto il mondo.

Si adatta bene al territorio in cui viene allevata e questo le permette di  anche al pascolo dove è favorita dagli arti lunghi e dalla capacità di cibarsi anche di fogliame.

Ha proprietà notevoli rispetto alle altre carni rosse tanto da essere la carne più magra e digeribile fra quelle bovine europee, addirittura paragonabile alle carni bianche e al pesce.

Ma torniamo alla cena iniziata con una selezione di salumi toscani spettacolari (Antica Macelleria Falorni, Greve in Chianti ). Prosciutto, finocchiona e pancetta accompagnate da due tipi di focaccia. Deliziosi e saporiti al punto giusto e non come ci si aspetta dal salumi toscani, spesso molto salati.

Il primo piatto consisteva in una pasta speciale, i gigli toscani (pasta di grano
duro dei Coltivatori Toscani, Consorzio Agrario di Siena )condita con ragù bianco di Chianina (Chianina & Gigli Toscani)

Il tutto si scioglieva in bocca gustando anche il profumo del pecorino toscano spolverizzato sopra.

Mentre assaporavamo pasta e ragù, Paolo, macellaio alle Rocce ed esperto intenditore di carne, ci raccontava delle differenze tra la carne di chianina rispetto a quella di altri bovini.

La serata si fa interessante ancora di più all’arrivo del secondo piatto.

Tagliata di chianina (Tagliata di Chianina I.G.P. - Vitellone Bianco dell’Appenino Centrale della Società Agricola San Giobbe, Chiusi - Siena)con contorno di patate.

Da amante della carne l’ho gustata e ho pure fatto il bis. Carne molto tenera che non ha nulla a che vedere con le tagliate che solitamente mangio.

Non un filo di sangue (quando la cucino io un po’ di sangue esce sempre dalla carne), morbida e saporita.

E per finire non potevano mancare i cantucci (Terre d’Italia) e vin santo.

La cena è stata accompagnata da vini rossi della cantina Fattoria Selvapiana, Rufina (Firenze)

Decisamente una conferma che le esperienze di Gusto alle Rocce Market sono un appuntamento mensile da non mancare se vuoi gustare qualcosa di diverso, speciale, ricercato.

I posti sono limitati e vanno esauriti in poco tempo. Quindi per la prossima tieni d’occhio Calendario Valtellinese per accaparrarti il tuo posto a tavola.

Se  vuoi una recensione sulla tua struttura o su un evento, manda una mail a: edi@calendariovaltellinese.com oppure chiama al 393 0806066, ti contatterò e verrò personalmente ad “assaggiarti”…parola di Edi

Commenti