CIAO! COSA CERCHI IN VALTELLINA?

26/05/2024

S. Agostino

ACCESSO

Password Dimenticata?

Ho partecipato alla Duomo - Stelvio

CONDIVIDI

BLOG | 24/07/23 - Sondrio

Metti che 500 appassionati della 2 ruote (la bici non la moto!) decidano di ritrovarsi in piazza Duomo a Milano e di cimentarsi in una bella pedalata che li porta allo Stelvio…

La Duomo - Stelvio si svolge tutta in un giorno: sabato 22 luglio.

230 km di percorsi tracciati e studiati in tutta sicurezza per raggiungere la mitica “Cima Coppi” e poter dire: ce l’ho fatta!

 

4 punti di ristoro, 6 punti di assistenza meccanica (si può bucare o può cadere la catena…non so quali altri guasti si possono verificare non essendo io una ciclista)

 

Bormio è la penultima tappa per chi poi decide di raggiungere il Passo dello Stelvio, ultima per chi invece posa la bicicletta al Pentagono soddisfatto di quel tratto percorso.

Il Consorzio Tutela Bresaola della Valtellina, tra gli sponsor dell’iniziativa, è presente con uno stand per rifocillare gli eroici ciclisti.

 

Vado a trovarli a questo evento “novello” giunto alla seconda edizione.

Arrivo verso le 15 a Bormio (in auto, tengo a specificare…)

 

Tanti ciclisti, partiti tutti alle 6,00 di mattina, si sono già rifocillati e sono risaliti in sella per emulare Coppi e Bartali su una delle salite più toste da percorrere in bici.

 

“Prosegui?” è la domanda che viene posta appena raggiungono la tappa di Bormio.

 

La maggior parte si.

 

Su 500 partecipanti, 80 si sono “accontentati” di arrivare a Bormio e hanno ricevuto la medaglia di legno come trofeo.

 

Per coloro che hanno proseguito gli altri 22 km, una medaglia differente (anche solo per la faticaccia in più)...

 

E per tutti quanti una bella pizzoccherata “leggera” serale, al loro ritorno a Bormio.

I ciclisti, tutti nel loro outfit tecnico colorato, accedono al delizioso ristoro che l’Unione Sportiva Bormiese (USB) ha preparato.

 

C’è chi partecipa da solo e chi è in gruppo.

Sono tutti stanchi ma sorridenti e soddisfatti.

 

Questa non è una gara, non è una competizione.

 

È una bella pedalata in compagnia, durante la quale ci si aiuta in caso di bisogno, si fanno conoscenze, si stringono amicizie. Sport, attività fisica senza secondi fini.

 

Incontro gente che arriva da Bergamo, da Milano, da Como.

Professionisti, dilettanti, ragazzi, gente più matura, uomini e donne.

 

Vedo bici “supermodernetecnologiche”, leggerissime in carbonio…e con mio grande stupore, nessuna e-bike.

Quindi la fatica è vera…si pedala sul serio!

 

Scambio quattro chiacchiere con alcuni di loro.

È stata dura ma ce l’hanno fatta…sono soddisfatti di aver raggiunto Bormio e di aver percorso strade che hanno permesso di ammirare la Valtellina in modo diverso rispetto all’auto.

 

La giornata meteorologicamente perfetta, ha reso tutto più spettacolare.

E poi il ristoro di Bormio…mi rivelano sia il più ricco e gustoso…

 

Anche perchè c’è lei, la Bresaola della Valtellina IGP.

 

Non poteva mancare dato che quest’anno la campagna #destinazionebresaola, è proprio dedicata al mondo della due ruote, ai ciclisti.

 

La Bresaola della Valtellina IGP è uno degli alimenti più graditi dagli sportivi perché è notoriamente un alimento magro che contiene pochi grassi. 

 

Oltre al fatto che è ricca di proteine di alta qualità, fondamentale per la crescita e il recupero muscolare, la bresaola apporta anche sali minerali e vitamine, entrambi elementi chiave per le prestazioni fisiche.

 

Vado poi ad incontrare Paola Dolzadelli, responsabile del Consorzio Tutela Bresaola della Valtellina.

Facciamo due chiacchiere sull’organizzazione meticolosa di questo evento a cura del Team 100.1 e, per quanto concerne la tappa di Bormio, anche di U.S. Bormiese e sulla decisione del Consorzio Tutela Bresaola della Valtellina di partecipare come partner per dare un contributo salutare, ai ciclisti partecipanti.

 

Un’impronta valtellinese gradita.

 

Dopo una fatica chilometrica, poter assaporare questo salume, gustoso e proteico, è una vera manna…

 

Ad ogni atleta viene proposto un sacchetto contenente un bel panino imbottito di Bresaola della Valtellina IGP che possono anche prelevare “santa” ovvero al naturale, direttamente dal vassoio esposto.

 

Perchè avevo pranzato da poco, altrimenti me ne sarei "sbafata" uno…

Mi sono limitata ad assaggiarne una fetta, e mi hanno colto in flagrante…

 

Mi piace guardarmi intorno e carpire lo spirito sportivo che regna.

Facce incredule per avercela fatta, persone stanche ma soddisfatte, altre pronte ad affrontare una nuova sfida.

 

Tanta allegria, tanti volontari coinvolti, tanta soddisfazione, tanto spirito di amicizia.

Ed è cio che ripaga per tutti gli sforzi organizzativi.

 

So bene cosa c’è dietro un evento (non questo in particolare) ma sono consapevole del tempo, dell’impegno e degli sforzi impiegati affinchè tutto riesca al meglio.

 

Quindi, Duomo-Stelvio, buona la seconda.

Anche oggi ho conosciuto un nuovo evento, una iniziativa che vede la Valtellina location perfetta.

 

Ti ricordo la campagna #destinazionebresaola, 10 ristobike da raggiungere in bici, pronti a farti gustare i loro deliziosi panini a base di bresaola.

 

SCARICA LA GUIDA A TUTTO GUSTO

 

TUTTI GLI EVENTI IN VALTELLINA E VALCHIAVENNA 

Ricevi gli eventi una volta a settimana su WHATSAPP

Allego un po’ di foto che ho scattato.

Commenti