CIAO! COSA CERCHI IN VALTELLINA?

29/09/2022

Ss. Michele, Gabriele e Raffaele

ACCESSO

Password Dimenticata?

Rieccomi alla cena Medievale

CONDIVIDI

BLOG | 29/08/22 - Chiuro

E mi sono nuovamente catapultata nella Cena Medievale, quella organizzata dalla Pro Loco di Chiuro nell’ambito del Grappolo d’Oro.

 

Dopo l’esperienza dello scorso anno, non ci ho pensato un attimo ad iscrivermi nuovamente.

La motivazione?

Condividere un momento in compagnia in una bella corte che si presta perfettamente all’evento, quella di Stefano Quadrio sede delle Cantine Negri.

 

Oggi poter stare a tavola in compagnia acquisisce per me un valore immenso.

Chiacchierare anche con persone sconosciute, rivedere conoscenze che non incontravo da tempo mi fa riscoprire che si vive bene anche e soprattutto lontano dal cellulare.

 

L’ho usato solo per scattare le foto e girare qualche video…giuro.

 

Anche questa volta l’evento era Soldout e rispetto allo scorso anno, molte più persone con abiti dell’epoca (io mi attrezzerò per il prossimo anno).

 

Il Paggio dei "Clerici Vagantes" ha rallegrato la già festosa atmosfera e Sara Missaglia, sommelier ed esperta in vini, ci ha erudito con interessanti notizie e informazioni sulla viticoltura e i vini di Valtellina.

 

C’era pure un questionario con delle domande relative al vino e ammetto nella mia ignoranza di averle azzeccate quasi tutte.

Premiati i vincitori.

Si è quindi unito l’utile al dilettevole.

 

Il menù anche questa volta ha rimpinzato abbondantemente tutti i commensali che hanno dimenticato per una cena, il classico cibo, per dare spazio ad alimenti semplici che rievocavano il passato.

 

  • Vino speziato fresco, bresaola del focolare carbonata, lardo, castagne e miele.
  • Zuppa di erbe, caserecce al ragù di selvaggina.
  • Savor di uva ghiacciato (buonissimo sembrava fragolino)
  • Spiedo all’antica, carote con herbe, cipolle arrosto, catalogna saltata
  • Degustazione di formaggi
  • Tortino dolce di ceci
  • Biancomangiare
  • Caffè d’orzo e digestivo

 

Un team di volontari della Pro Loco, per tutta la sera non ha fatto mancare acqua e vino ai tavoli servendo con celerità tutte le portate.

Un servizio di tutto rispetto.

 

La temperatura gradevole ha contribuito alla perfetta riuscita dell’evento.

 

Una serata diversa con un leggero e soffice tuffo nel passato, una serata dedita al divertimento alla rievocazione, anche senza essere precisi in tutti i particolari storici (per queste cose esistono aziende specializzate che lo fanno di mestiere).

 

Riuscire a riunire ai tavoli persone sorridenti, pronte a trascorrere qualche ora insieme era l’ obiettivo che è stato  centrato alla perfezione.

Non si voleva sicuramente riscrivere i libri di storia…

 

Io mi sono divertita e così le persone che erano con me.

La vita è fatta anche di leggerezza e mai come in questo periodo ne abbiamo bisogno.

 

Quindi ben vengano iniziative come queste e…solo chi non fa mai nulla non rischia di essere criticato.

 

Guarda le foto della serata

Commenti