CIAO! COSA CERCHI IN VALTELLINA?

23/10/2021

S. Giovanni da C.

ACCESSO

Password Dimenticata?

Mostra di intaglio “L’ anima del legno”

23/12/16

CONDIVIDI

EVENTI IN Teglio

Si aprirà venerdì 23 dicembre 2016 la Mostra di intaglio “L’ anima del legno” a Teglio presso Palazzo Piatti - Reghenzani “ Casa del cucò (Piazza S. Eufemia).

La mostra sarà aperta fino a domenica 8 gennaio 2017 e seguirà i seguenti orari:

  • da lunedì a giovedì, orari di apertura della biblioteca;
  • da venerdì a domenica, dalle ore 13 alle ore 19.

La Mostra di intaglio, scultura e modellismo è organizzata con il patrocinio del Comune di Teglio.

Espongono opere che nascono dalla loro passione per la lavorazione del legno i F. lli Pellegrini e Sergio Vanini. 

 

Ospiterà la Mostra di intaglio “L’ anima del legno”, Palazzo Piatti - Reghenzani “ Casa del cucò, edificio storico, del XVI secolo.

Il palazzo, domina dall’ alto la valle verso sud e, nel tempo, è stato smembrato in più proprietà e in parte distrutto.

Tramite l’Atto controfirmato il giorno 22 maggio 2003 tra l’Agenzia del demanio (Sezione staccata di Sondrio della Filiale di Milano) l’ edificio appartenente al Demanio Storico Artistico Archeologico denominato “Casa del Cucò” con “l’intero giardino” viene dato in cessione al Comune di Teglio per essere destinato a “sede della Biblioteca Comunale e di attività di interesse Comunale”.

La parte più interessante del Palazzo è quella orientale: richiama l’atmosfera rinascimentale e si affaccia su un ampio giardino. Qui vi abitò il capomastro Antonio Reghenzani (detto il Cucò), che ampliò e restaurò la nobile dimora. 

All’ ingresso, una lapide, ricorda i più illustri esponenti della famiglia Piatti, fra cui Orazio e il figlio Biagio, ritenuti dai Grigioni responsabili dei tumulti di Boalzo nel 1618. 

Essi, insieme ai residenti della fazione, impedirono ai fedeli protestanti l’accesso alla Chiesa e minacciarono di morte il pastore. Questo valse la condanna capitale di Biagio per ordine del tribunale di Thusis e una multa di 2000 scudi per gli eredi di Orazio (che nel frattemo era morto). Questa fu una delle cause che portò allo scoppio dell’insurrezione del 1620 nota come “Sacro Macello“.

 

Via Roma, 3, 23036 Teglio SO